SUNTO

 Sunto non si compra ... si legge gratis - Dal 1976 l'informazione paliesca senza un briciolo di pubblicità -  contatti

1976-2016 = . Così, semplicemente       

 

 

Arriva da Napoli il caos per l'accesso in Piazza

Le forti pressioni del Questore, che, addirittura, voleva imporre la sistemazione di maxi-schermi in Piazza del Mercato (forse per emulare Piazza S. Carlo a Torino?), hanno creato le condizioni di massima pericolosità nell'accesso della Piazza sabato 20.

Il caos è derivato da due fattori principali: la perfetta disorganizzazione causata dalla Questura di Siena e la ricerca affannosa per trovare una ditta che, come recita la determina n. 2305, effettuasse il "filtraggio, instradamento e controllo ai varchi di accesso a Piazza del Campo".

Ancora nelle alte sfere delle istituzioni di Governo (Prefettura e Questura) non si è capito, né compreso, che la gente di Siena sa benissimo come indirizzarsi e svincolarsi per andare ed uscire da Piazza; ancora una volta le decisioni di chi non sa, ma anche di chi non vuole sapere adagiandosi ad un dettato di parole superficiali e senza doverosa costruzione della realtà, hanno creato condizioni di massima pericolosità nell'acceso alla Piazza.

Tutto questo perché, travasando il concetto di "sicurezza", la Questura ha chiesto, e naturalmente ottenuto, che fosso messo "a loro disposizione un congruo numero di personale addetto alla sicurezza". Ne è scaturita una gara per ditte specializzate, vinta da una di Napoli al costo complessivo, per un giorno, di 19.324,80 eurini.

Luigi De Mossi, soprattutto in considerazione delle nuove disposizioni impartite dal Ministro dell'Interno dello scorso luglio, dovrà in questo inverno lavorare in profondità, norme alla mano, per evitare che ad ogni Palio ci si trovi di fronte a "meccanismi di sicurezza" che nulla hanno a che vedere con la realtà della città (vie di accesso alla Piazza) e del Palio. Insistere con la "gente di Contrada" senza alcuna specializzazione sulla materia della sicurezza costituirebbe un passaggio smarcante a favore del Questore.

29 ottobre 2018