SUNTO

 Sunto non si compra ... si legge gratis - Dal 1976 l'informazione paliesca senza un briciolo di pubblicità -  contatti

1976-2016 = . Così, semplicemente       

 

 

Attenzione: l'Ente Tartuca è fuori da questo caos amministrativo

Cerchiamo subito di chiarire un passaggio fondamentale in questo caos istituzionale, che si è venuto a creare dalla pubblicazione della Newletter dell'Unici di Siena. La Tartuca, in quanto Ente, non può essere accusata di alcuna strumentalizzazione né politica, né contradaiola.

Sono le persone che fanno la Contrada, è vero; ma è altrettanto vero che ognuno di noi, nel suo personale "interessamento" per il bene della Contrada, agisce nei modi e nei tempi che ritiene opportuni. Da qui le numerose interferenze che sono sempre esistite nei confronti degli amministratori, siano essi assessori, Sindaco, o consiglieri, per trovare la "via da seguire" al fine di attenuare le divergenze sanzionatorie. Il tutto, comunque, eseguito in punta di piedi e senza mai pensare ad esaltarsi nel momento in cui l'obiettivo è stato raggiunto.

Nel caso in esame, il capitanino imbattuto non ha fatto che agire, un modo abbastanza grossolano e non conoscendo perfettamente, e assolutamente, il Regolamento del Palio, solo nella prospettiva sopra accennata. Ne deriva da ciò che la Tartuca, come Ente e come nucleo sociale, non può essere additata a responsabile diretta dell'azione che l'Assoarma ha, nei fatti, reso pubblica.

La distinzione è opportuna, per non confondere le azioni individuali con quelle della comunità; due piani ben distinti e separati, ma che, nell'incredibile gioco del Palio, si intersecano alla perfezione.

Il Palio è un gioco "corrotto", dove la corruzione non ha il sapore solo del denaro, ma anche delle situazioni tra loro concatenate. Nell'attualità il caos che si è sviluppato nelle istituzioni di Palazzo non è certo da addebitare all'Ente Tartuca.

14 settembre 2018