SUNTO

 Sunto non si compra ... si legge gratis - Dal 1976 l'informazione paliesca senza un briciolo di pubblicità -  contatti

1976-2016 = . Così, semplicemente       

 

 

La corretta applicazione dell'articolo 2

Più che si osserva con attenzione la delibera 317 della Giunta Demossituttoattaccato e più ci si rende conto delle gravissime lacune amministrative che la stessa contiene. Non è un caso, infatti, che la presenza de La Quarta Ridens abbia perfezionato uno sgambetto di notevole importanza prima del suo addio da Siena.

L'articolo 2 del Regolamento non è stato assolutamente applicato e la delibera contiene evidenti passaggi di illegittimità paliesco-amministrativa. La delibera sostiene che la richiesta di questa fantasiosa associazione, che esalta la guerra voluta dai nobilastri di campagna, i quali hanno consentito lo sterminio di due generazioni del Popolo italiano, è stata inoltrata all'unico ex-Capitano vittorioso ed imbattuto allo stesso tempo ed oggi anche assessore della Giunta Demossituttoattaccato. L'articolo 2, al contrario, al comma 1 stabilisce che la richiesta debba essere "rivolta tempestivamente al Sindaco".

Bastava l'applicazione letterale di questo comma per rispedire al mittente la richiesta, in quanto la stessa è stata inoltrata ad un Assessore e con un tempo a disposizione irrisorio e senza la dovuta copertura delle spese, che probabilmente arriveranno da Roma.

La richiesta è assolutamente infondata in quanto si tratta di festeggiare un centenario e, di conseguenza, viene a mancare il "carattere assolutamente eccezionale". L'unico Palio straordinario, che, dal 1949, ha risposto a questo criterio è stato quello del 1969.

Demossituttoattaccato ha, nel ritenere l'Assoarma un ente in grado di potersi fare carico di effettuare una richiesta per attivare l'art. 2, forzato l'interpretazione in quanto questa fantasiosa associazione era conosciuta solo dal condominio dove ha la sede.

Non solo. Demossituttoattaccato ha forzato oltre ogni limite il potere amministrativo, non riuscendo a stabilire i confini dei campi di intervento tra l'essere determinato e quello decisionale.

E, per finire, il significato di "memoria storica" è un concetto che urta la "realtà storica", in quanto si è trattato di uno sterminio di massa di giovani che, per mesi e mesi, si trovavano a far pipì e popò nelle trincee scavate nella terra e nella roccia, ricordandosi, ogni tanto, di sparacchiare qua e là.

Così, tanto per ricordare la "memoria storica" e la violazione delle norme regolamentari contenute nell'articolo 2.

2 settembre 2018