SUNTO

 Sunto non si compra ... si legge gratis - Dal 1976 l'informazione paliesca senza un briciolo di pubblicità -  contatti

1976-2016 = . Così, semplicemente       

 

 

Estrazione: i mangini non dovranno presenziare alle operazioni di sorteggio

Il Regolamento del Palio è molto, ma molto chiaro: il comma 4 dell'art, 17 prescrive che: "La designazione dei Fiduciari deve esser fatta per ogni Palio". Questo significa che, terminato il Palio di Provcenzano la rappresentanza della rispettiva Contrada non può essere esercitata dai mangini, o fiduciari.

Ne deriva che in occasione dell'estrazione delle Contrade le stesse possono essere rappresentate solo, ed esclusivamente, dal Priore o dal Capitano. Gli altri, in base al comma tre dell'art. 20, devono essere considerati come persone estranee alle procedure di sorteggio ed allontanati. E' il caso della presenza dei mangini. Spetta, in virtù del comma 2 dell'art. 33, al Sindaco, definito Presidente in quanto può anche essere sostituito in questa fase, far rispettare le "regole del gioco" chiare e ben delineate.

O Priori, o Capitani; nessun altro. Il Sindaco De Mossi deve rispettare il Regolamento del Palio, prima di farlo rispettare ai partecipanti al gioco.

6 luglio 2018