SUNTO

 Sunto non si compra ... si legge gratis - Dal 1976 l'informazione paliesca senza un briciolo di pubblicità -  contatti

1976-2016 = . Così, semplicemente       

 

 

La svolta della giustizia paliesca nelle mani del Sindaco De Mossi

I nove Palii che attendono ancora il Sindaco De Mossi nel suo mandato elettorale dipendono tutti dal primo, quello di lunedì scorso. Nove Palii che potranno essere affrontati con serenità solo se quello disputato lunedì aprirà immediatamente i viali dedicati all'applicazione delle regole, ben definite e che contengono già le previste sanzioni disciplinari per chi, queste regole, non le ha sapute rispettare lunedì.

Non c'è altro da aggiungere, se non che focalizzare sempre più l'attenzione sul "come" il Sindaco De Mossi vorrà, nel rispetto delle regole della Festa, trovare rispetto e, soprattutto, credibilità nelle sue decisioni in un mondo che consoce alla perfezione, sia dalla prospettiva contradaiola che professionale.

Sa benissimo, il Sindaco De Mossi, quanto vitale sia il confezionamento della relazione dei tre deputatini; sa benissimo che, da lunedì, girano filmati, perfettamente scaricabili dalla piattaforma di youtube, dove si evidenziano particolari atteggiamenti non in linea con le regole del gioco; sa benissimo cosa significhi avere a disposizione il filmato ufficiale e da questo analizzare nel dettaglio i 63 minuti di durata della mossa in tutte le sequenze di massima scorretta alle regole del gioco. Sa benissimo, infine, il Sindaco De Mossi che ogni decisione sanzionatoria non può e non deve contenere il copia-incolla, a cui l'ufficietto scimmiottamento, è fortemente legato ed innamorato. Le decisioni vanno motivate, sia per quanto riguarda il motivo delle sanzioni, sia per prendere le distanze dal recente e disastroso passato.

Oggi dovrebbero essere confezionati gli Assessori che lo affinacheranno per il quinquennio elettorale; saranno anche assegnati i campi di applicazione. Per l'annata paliesca 2018 l'assessore delegato alla giustizia paliesca esiste già; non è certo il momento di cambiarlo.

5 luglio 2018