SUNTO

 Sunto non si compra ... si legge gratis - Dal 1976 l'informazione paliesca senza un briciolo di pubblicità -  contatti

1976-2016 = . Così, semplicemente       

 

 

Palcaioli: l'occasione per il Sindaco Valentini

La scorsa settimana il mondo dei palcaioli è stato impegnato in due riunioni, dalle quali però non è emersa una linea ben delineata, o chiara. L'incontro in Palazzo si è risolto, in pratica, nella constatazione di un'eventuale cancellazione dei Voucher per il lavoro di montaggio e smontaggio. Evidente che, se in Italia vengono aboliti i voucher, gli stessi non possono circolare a Siena. Una riunione solo per questo?

Interessanti erano, al contrario, gli sviluppi nell'incontro tra le "rappresentanze" dei palcaioli e gli onorandi. Il problema era, ed è, legato al "contributo volontario" che, secondo un concreto vociferare, dovrebbe cessare in contemporanea con l'azione, legittima, dell'Agenzia delle Entrate. L'incontro non ha portato a nulla e, di conseguenza, l'occasione è ghiotta per il Sindaco Valentini per prendere in mano l'intera situazione.

Il Comune di Siena ha, indubbiamente, tra le mani la carta vincente e non certo per aumentare l'occupazione del suolo pubblico premendo con la filosofia delle ripicche. Se si tiene conto che un terzo delle spese organizzative, per l'effettuazione di ciascun Palio ,vengono coperte dalla tassa di occupazione del suolo pubblico, il Sindaco Valentini potrebbe intervenire proprio su questo profilo nella maniera più semplice possibile. Prima di tutto abolendo l'occupazione del suolo pubblico ai cinque palchi che, in perpetuo, sono di proprietà degli onorandi; in secondo luogo destinando una parte degli introiti da parte dei palcaioli proprio verso gli onorandi con il vincolo relativo al rinnovo dei costumi.

C'è solo un piccolo problema: il tempo che viene a mancare settimana dopo settimana, oltre alla volontà di un'analisi concreta dell'intera problematica.

23 gennaio 2017