SUNTO

 Sunto non si compra ... si legge gratis - Dal 1976 l'informazione paliesca senza un briciolo di pubblicità -  contatti

1976-2016 = . Così, semplicemente       

 

 

Come recuperare l'immagine organizzativa del Palio

La considerazione, dopo la retromarcia del giovane Renzi, che non ci saranno in Italia elezioni anticipate prima dell'estate, ed anche prima del prossimo inverno 2018, significa che anche a Siena la tornata elettorale seguirà il consueto iter fino al maggio 2018. Ciò significa che il Sindaco Valentini avrà una ghiotta occasione per recuperare, in tutta fretta, l'immagine organizzativa del Palio sia in occasione dei prossimi due appuntamenti sul tufo, sia per l'intera organizzazione paliesca del 2018.

E per far tornare Palazzo al centro dei riferimenti, ed anche degli appoggi, del mondo paliesco, Valentini dovrà seguire la linea più semplice, e per questo più concreta, della "filosofia paliesca", riuscendo così a recuperare, a gran passi, quel ruolo che portò la Biccherna a creare e codificare un gioco che apparteneva a 17 micro Palazzi di Siena.

Il Comune è, e lo è sempre stato, il punto di riferimento di tutto ciò che è collegato al mondo paliesco con un motto particolarmente semplice: le regole del gioco sono uguali per tutti i partecipanti, Comune di Siena compreso. Di conseguenza, il Sindaco Valentini deve agire come agiscono i 17 Capitani, ben sapendo però che la "furbizia", e il considerarsi più bravo degli altri, sono "frammenti" che non appartengono ai corridoi di Palazzo.

Agire con quell'intelligenza necessaria per portare i Capitani nella direzione voluta da Palazzo, senza però che questa volontà emerga. Un po' ricalcando le orme di chi, come il Sindaco Piccini, seppe stravolgere certe regole secolari che, con il passare degli anni, sono diventati punti di riferimento essenziali a ché il Palio di Siena continuasse a riprodurre se stesso in linea con le esigenze moderne.

Insomma, il Sindaco Valentini deve progressivamente andare ad anticipare quelle necessarie soluzioni atte a creare una progressiva, ma non invasiva, serie di "cose da fare" per far tornare credibilità all'interno, ma soprattutto all'esterno, del ruolo essenziale del Palio di Siena: il Comune di Siena.

Non è facile, certo; ma il difficile proprio non esiste. Così, semplicemente.

17 gennaio 2017