Palcaioli, onorandi e mascotte: un triangolo possibile?

L'azione, del tutto legittima, dell'Agenzia delle Entrate nei confronti delle entrate dei palcaioli per le prove, sta per produrre effetti devastanti nei confronti del mondo contradaiolo, alle prese con un progetto reale e che riguarda il rinnovo, meno suntuoso del recente passato, dei costumi al loro 17 anno di vita.

Forse sarebbe molto, ma molto, opportuno che la mascotte si facesse carico di un vertice tra le varie componenti interessate, onorandi e palcaioli, per evitare quel ritiro economico e "volontario" che serve come linfa vitale per garantire il rinnovo dei costumi. L'augurio che le tre componenti sappiano ritrovarsi e dialogare, con tempi molto celeri, e senza ricorrere a quelle forme ricattatorie che inaspriscono e non risolvono l'intera problematica.

9 gennaio 2017